Sfilata per CISVestiamo: 16 novembre 2014

Sfilata CISVestiamo
Sfilata CISVestiamo

Foto di Maria Vernetti

Attraverso le parole di Claudia Piatti, presidente di LungoTavolo45, ecco il racconto della sfilata di domenica 16 novembre per l’iniziativa di solidarietà della ONG CISV: CISVestiamo.

Domenica 16 novembre, l’Associazione culturale LungoTavolo45 ha sperimentato cosa significa:

  • mettere insieme 32 persone e uno stendino con 50 capi appesi
  • fare l’ultimo casting due giorni prima della sfilata,
  • istruire i nuovi elementi e affrontare l’unica prova possibile, poche ore prima dell’inizio dello spettacolo.

Come presidente dell’Associazione LungoTavolo45 ho sentito la FORZA, l’ARMONIA e la FRAGILITÀ del gruppo di LungoTavolo, di cui sono tanto orgogliosa, perché dopo un anno di duro lavoro con scarsi risultati economici, abbiamo ottenuto un risultato degno di nota: coinvolgere le persone che abbiamo incontrato via via e che si sono date da fare insieme a noi.
FORZA: quando, di fronte agli imprevisti, ci si fa compatti, determinati e reattivi;
ARMONIA: quando sul palco le persone prima si cercano con lo sguardo e poi si capiscono e prendono decisioni in sintonia senza scambiarsi parole;
FRAGILITÀ: quando la paura si insinua tra chi deve esporsi sulla passerella, davanti a qualche centinaio di occhi che guardano fissi, e l’ansia di non avere abbastanza tempo per le prove rende nervosi.

Nella mia breve presentazione di LungoTavolo45 e della sfilata Spamouflage non ho spiegato cosa sia per me la Moda.

Moda non è solo le passerelle di Parigi, i grandi marchi, le griffes o le firme di famosi stilisti. La moda siamo noi e la facciamo noi, tutti i giorni. Con le nostre scelte quotidiane, a partire da quando al mattino apriamo gli occhi e iniziamo una nuova giornata.

Moda non è solo l’abito, il cappello o il gioiello che indossiamo. Sono i libri che leggiamo, i film che guardiamo, le vacanze che ci concediamo, le parole che facciamo nostre, le idee che ci animano, i modelli che seguiamo, gli esempi che diamo.

La moda rappresenta noi stessi, la nostra società, la nostra cultura, i nostri desideri, le nostre aspettative nei confronti degli altri.

Negli ultimi anni sta emergendo con forza una tendenza, che arriva dal basso, cioè dalle persone (che le aziende etichettano come consumatori) e che riguarda una rivoluzione che è già in atto, trasversale e internazionale, da Berlino a Tokyo, da Shanghai a Parigi, da Londra a Torino.

È il crescente rifiuto degli stereotipi, che hanno condizionato e ancora condizionano il nostro modo di apparire e di percepire gli altri.

Un intenso desiderio di nuovo nel ri-mescolare elementi, fogge, decorazioni, colori al di là delle loro connotazioni stereotipate rispetto ai ruoli, alla posizione sociale, all’appartenza a un genere o a un movimento, consapevoli delle etichette che gli altri ci  incollano e che ci condizionano nel relazionarci con il mondo esterno.

Forse è necessario prima spogliarsi per poterci risvegliare e guardare il nostro corpo come una tavola nuda su cui scrivere una nuova storia, ogni giorno, con la consapevolezza che, a ogni risveglio, possiamo scegliere di essere noi stessi, belli della nostra personale bellezza e fieri difensori della nostra unicità.

Le nostre scelte parlano di noi con un linguaggio che, alcune volte, è più diretto delle stesse parole.

La bellezza per me è equilibrio tra quello che si è e quello che si appare.
Elegante per me è una persona che si sente a proprio agio, che è tranquilla nel mostrarsi e nell’avvicinarsi agli altri.

la presidente Claudia Piatti

Claudia Piatti, presidente di LT45

Per l’emozione di parlare in pubblico usando un microfono e per il timore di annoiare non ho detto che:

  • tutti i capi e gli accessori (tranne l’intimo) che hanno sfilato domenica 16 novembre sono stati realizzati da alcuni artigiani indipendenti di Torino, che hanno messo nei loro manufatti, insieme al materiale e alle ore di lavoro, anche un pezzetto della loro anima. Con loro abbiamo collaborato negli ultimi mesi condividendo idee, spunti, appunti, dubbi, problemi, incertezze.
  •  tutti i capi e gli oggetti che hanno sfilato, insieme ad altri, saranno in vendita presso LungoTavolo45, via Treviso 45B durante il the five-to-ten shopping experience dalle ore 17:00 alle ore 22:00 per la settimana dal 18 al 23 novembre e per tutti i fine settimana di dicembre 2014.

Shopping a Lungotavolo45

Grazie a:
CISV – Comunità Impegno Servizio Volontario, che ha organizzato CISVestiamo, evento di solidarietà per progetti in Senegal.

HIROSHIMA MON AMOUR, che ha ospitato l’evento.

La Compagnia di Danza Afro Contemporanea SOWILO, che ha offerto una lezione prova e una esibizione.

LUNGOTAVOLO45

Sfilata CISVestiamo

Foto di Maria Vernetti

concept & direzione artistica
Sergio Perrucci

artigiani
Piero Acuto – accessori
Stefano Giacalone – abbigliamento
Benedetta Gonella – abbigliamento
Giulia Piccolo & Simona Raschi GIXSILAB – accessori
Giorgia Mancuso – abbigliamento
Sonja Pergelt – abbigliamento
Anna Pilotto – abbigliamento
Mimmo Zanframundo – abbigliamento
Silvia Alessandra Righetti – abbigliamento
Carmela Santoro – abbigliamento

artisti
Silvia Enrietti – danzatrice – modella
Silvia Fiorella – performer – ballerina – modella
Salvatore Montalto – attore – cantante – modello
Simone & Sara Girlanda GHISS BROSS – attori
Alberto Valente – attore

modelli
Alessandro Acuto
Roberta Dosio
Andrea Gagliotta
Mattia Giustetto
Sonia Marchiaro
Paola Piatti
Andrè Vidaurre
Andrea Valenti
Patrizia Zamboni

musica
Luca Naretto – dj set

foto e riprese video
Maria Vernetti
Miky Pompeo

dietro le quinte
Giovanni Del Ponte, Giovanna Grillo, Manuela Gramaglia, Claudia Piatti

Postato da Giovanna Grillo alle 19:29

Rispondi